Kael

Kael è un mondo fantasy creato con Dawn of Worlds.

Storia

Prima Era (Era del Caos)

Anno Azione
Dalle ceneri delle eruzioni vulcaniche sull'isola di Kaaz'doo - l'isola deve il suo nome a…no, meglio di no… - nascono i Draghi.
Il mondo è ancora in formazione. I draghi di Kaaz'doo scoprono l'esistenza di un Minerale magico - che resterà senza nome perché le proposte erano troppo brutte - che dà loro grande potere ma corrompe la loro stirpe.
Alcuni draghi lasciano la loro isola natale per scampare alla corruzione e si trasferiscono sui vicini Monti Dikki: nascono i draghi metallici. I draghi rimasti sull'isola saranno detti draghi cromatici.
I draghi cromatici creano un ordine sacro devoto alla custodia del Minerale. Tra di essi si fa largo un potente dragone, Tyrath, che organizza un esercito per sterminare i draghi metallici "traditori" che lasciarono l'isola mille anni prima. Alcuni draghi metallici però sfuggono al massacro.
Il Minerale magico finisce e i draghi cromatici sospendono la ricerca dei loro avversari per dedicarsi alla ricerca di altro minerale.
Il drago metallico Venya si stabilisce nel continente orientale presso il monte che da esso prenderà il nome. I draghi metallici sopravvissuti costruiscono un ordine, il Rarcaix, che si pone lo scopo di riportare l'equilibrio nel mondo e preservarlo - come vedremo infatti questo ordine avrà un ruolo più che marginale (forse perché è impossibile portare l'equilibrio nel mondo?).
Il pianeta è ancora in fase di assestamento. La grande placca che costituisce il continente orientale si spacca dando origine a una serie di violente eruzioni che coinvolgono anche il monte Venya. Del drago omonimo e dei suoi seguaci non si sa più nulla - no, purtroppo non sono morti.

Seconda Era (Era dei Draghi)

Anno Azione
I draghi cromatici di Tyrath creano la razza dei Nani affinché possano servire come schiavi e scavare nelle miniere al di sotto del complesso montuoso del Venya, al fine di recuperare nuovo minerale magico.
In risposta al nuovo affronto di Tyrath, i draghi metallici del Rarcaix creano gli Elfi e donano loro la capacità di manipolare la arti magiche.
Gli elfi del Malacas si riuniscono e fondano la città di Tes Lenora. Poco più tardi anche gli elfi del golfo sottostante di Kye fondano Kye Lenora.
Viene scelto dagli elfi il loro primo re-guerriero, Myrin Dorna. Per timore di Tyrath e dei draghi cromatici, egli crea un esercito in difesa di Tes Lenora.
I nani scoprono un filone del Minerale Magico, ma lo tengono segreto ai loro padroni. - questo non gli servirà a nulla perché rimarranno per sempre schiavi…
Gli elfi creano un tempio per venerare i loro dèi - rinnegando i draghi cromatici come divinità. Myrin Dorna conquista Kye Lenora e le altre città minori, costituendo il regno degli elfi. Dopodiché intraprende una campagna militare verso i draghi cromatici di Kaaz'doo. La campagna termina in una rovinosa sconfitta nel Mare Meridionale che punisce la loro ambizione. Il re sopravvive e rientra nel Malacas.
I nani approfittando della distrazione creata dagli elfi, si rivoltano contro i draghi del monte Venya.
Presso il Lago Katila nascono i Giganti.
I draghi di Tyrath utlizzando le conoscenze degli elfi prigionieri catturati, espandono il loro potere, aumentano la loro forza magica e la loro già immensa conoscenza.
In seguito alla disfatta, il tempio degli elfi acquisisce influenza politica e costruisce una grande muraglia che attraversa le piane del Volstov, dal golfo di Malacas al mare meridionale. Viene fondata la città alla foce del Volstov a difesa delle mura Volsto Lenora. Le conoscenze dei maghi di Tes Lenora viene approfondita grazie all'aiuto dei draghi metallici.
A Kye Lenora la sacerdotessa Ayla Genna cerca di far valere le ragioni del tempio sul potere temporale dopo la sconfitta del re. Crea un ordine religioso indipendente, la Mano Bianca, e inizia a costruire un Grande Tempio meraviglioso - una torre di vetro che si staglia sopra la foresta.
Il generale mago-guerriero di Myrin Dorna, Belanor Erren, intraprende una spedizione personale per cercare un'alleanza con i nani.
I Giganti scelgono come sciamano Yama e raccolgono un esercito.
Tyrath crea i Draconici (mezzi-draghi) incrociando il sangue di drago con quello degli elfi, una razza malvagia con il compito di corrompere e distruggere gli elfi fino all'ultimo.
I nani imparano l'arte dell'architettura e dell'ingegneria, e a costruire grandi città sotterranee. Continuando a scavare irrompono nel Male nascosto sotto le viscere del pianeta, liberando i Diavoli, custodi dell'oltretomba.
In seguito alla costruzione del Tempio e alla visita dei pellegrini, la città di Kye Lenora si evolve e fiorisce.
Lungreth Kragbraid emerge tra i nani corrotti come Alto Sacerdote e stipula un patto con i diavoli per distruggere i draghi.
I Giganti scendono i Monti Kraag e attaccano i Nani - il motivo rimane sconosciuto a tutti, soprattutto ai Giganti - mentre un emissario raggiunge Kaaz'doo per tentare un'alleanza con i draghi - che rifiutano. I Giganti scacciano i draghi dai Monti Kraag. Poi scendono le viscere della montagna e cercano di sigillare i Diavoli nel loro mondo. Il Diavolo delle Fosse Gurganak raccoglie un esercito.
Tyrath fonda altre città, Kraaz'da e Gnaas. Raccoglie i mezzi-draghi e riconquista i territori sottratti dai giganti. I giganti vengono sterminati. I draghi propongono una forma di sudditanza meno forte della schiavitù.
I Giganti del Gelo si riuniscono nel Derwenta. Nel frattempo, Myrin Dorna costruisce una grande torre dei maghi (volante) a Tes Lenora. Viene fondato un grande porto sulla costa meridionle, Qush Lenora. Gli elfi diventano pacifici.
Gli elfi sviluppano nuove tecnologie e creano aerostati. L'ordine della Mano Bianca cerca di evangelizzare le altre civiltà.
I nani fondano una grande città, Krag'zanor e un esercito. Lungreth, utilizzando i cristalli come fonte energetica e le conoscenze ingegneristiche dei nani, fonda un proprio ordine, grazie al cui aiuto costruisce un gigantesco automa (Dio di Ferro).
Alcuni diavoli con un intento buono - okay uscire dagli schemi, maaaaa…perché???????????????? - creano un ordine chiamato Luce Perpetua per preservare la vita ed iniziano a catturare membri delle diverse razze esistenti nel mondo.
Nel Salaran nasce la razza degli Gnomi, mentre sui Monti Narvag gli Orchi.
Tyrath ritrova Venya, che è ancora viva grazie al Minerale Magico e la affronta. I due antichi dragoni si uccidono a vicenda. I mezzi-draghi rimangono senza un padrone perciò eleggono uno di loro come leader, Drakkur. Drakkur si allea con Lungreth per liberare le due razze del comune antico padrone, i draghi, e ricacciarli nell'isola di Kaaz'doo.
Nasce la razza di insetti umanoidi dei Formian, con la loro società-alveare. Nei Monti Dikki costruiscono i loro formicai sotto il controllo e la protezione della loro Regina K'tu-gaah.
Gli elfi di Belanor vengono traditi da Lungreth e al contatto con il Minerale Magico e divengono Elfi Scuri; utilizzano le loro conoscenze magiche per riportare in vita Tyrath.
Tyrath spezza il cuore di Venya in quattro pezzi, che disperde agli angoli del mondo.
Belanor uccide Lungreth e prende possesso del "dio di ferro".
Nel cuore dei territori degli orchi l'area si desertifica. Li fa diventare "cattivi" e li spinge a fare razzie contro gli gnomi. Gli Gnomi si rifugiano a Sud e costruiscono Lasarat.
Sotto la guida di Aasiat, gli Gnomi sviluppano conoscenze di navigazione e conquistano Kangatsiak. La Mano Bianca interviene per purificare la razza dei Nani.
I mezzi-draghi si rifiutano di adorare il rinato Tyrath. Belanor guida gli elfi scuri alla conquista delle aree desertiche a Ovest del Venia e fonda Gizarnath e poi Kanak.
La Luce Perpetua rapisce gli elfi scuri. Il regno degli elfi è sotto una nuova minaccia: fuori dalla Grande Muraglia si raduna un immenso sciame di Formian.
Nelle foreste a Nord del Salaran nascono i Goblin. Sulle rive del fiume Mayla nasce la civiltà dei Coboldi.
Margraun Thunderbrow porta il suo casato al governo sui nani mentre i nani malvagi stringono un'alleanza con i mezzi-draghi.
Sul Lago di Mantei nascono gli Uomini. Aasiat dà inizio alla costruzione di una grande flotta.
Tyrath dotato di nuova forza, intraprende una guerra per ottenere il predominio. Riunisce nuovamente i draghi sotto di sé e distrugge i seguaci di Drakkur. Costruisce una cittadella fortificata impenetrabile nelle città dei mezzi-draghi. Conquista anche i territori dei coboldi e imprigiona nuovamente i nani di Margraun.
Grazie alle conoscenze dei nani viene costruito un nuovo automa sotto il controllo di Belanor. La Luce Perpetua rapisce esemplari di mezzi-draghi.
I formian assorbono le creature viventi per acquisirne le capacità. Acquistano così competenze magiche dagli elfi e metallurgia dai nani. Formano il grande termitaio di K'tu-gaah.
Nasce la razza acquatica dei Locatah - uomini-pesce barbari. E da umani ed elfi nascono i mezz'elfi a Kye Lenora.
I due esseri più antichi e potenti, Tyrath e K'tu-gaah si alleano per distruggere gli elfi. Dopo aver fatto breccia nella Grande Muraglia, conquistano Volstov Lenora, che ribattezzano in Tyr Lenora. Gli elfi scuri sviluppano nuove conoscenze magiche grazie alle conoscenze rubate agli elfi.
Il Rarcaix arma i suoi discepoli e crea un esercito. Viene fondata la città di Lavanois dal mitico e pacioccoso re dei Mezz'elfi, Omblezè.
Tyrath crea altre cittadelle su modello di Gnaas, anche a Tyr Lenora e poi conquista anche Tes Lenora, su cui mette a capo uno dei suoi figli, il grande drago Razeth. La città è ribattezzata in Raz Lenora.
Myrin Dorna cerca di seminare il caos fra le file nemiche con la magia, ma viene catturato in quest'ultimo disperato tentativo. In risposta, Razeth attacca anche Kush Lenora, che però resiste all'assedio. Garathiel, generale elfico di Kush Lenora, forte della sua resistenza raccoglie un esercito a Key Lenora. Le città draconiche sono corrotte, e anche Kanak cade in preda al grave probblema dela coruzzzzione - ma de che?.
Il Re Mezzelfo stipula accordi con gli gnomi. Grazie all'amicizia con gli gnomi uomini e mezzelfi imparano a navigare. Fondano Yaondè. Alcuni elfi nel frattempo si rifugiano nei boschi, diventanto elfi silvani.
Alcuni sacerdoti della Mano Bianca si rivoltano e cercano di prendere il potere ma vengono esiliati.
Gli gnomi costruiscono le prime navi volanti. Fondano una nuova città nel continente orientale, Broadbar. La città di Kangatsiak costruisce una grande torre - qualcuno ha scritto "a forma di gnomo", spero sia uno scherzo - per l'interscambio modale fra aeronavi.
Arriva la "peste dei draghi", dovuta all'uso del minerale magico, che li pietrifica tutti. Anche i mezzi-draghi ne vengono colpiti. I draghi hanno però cercato di fuggire, in attesa del risveglio (?), perciò si perde le tracce di questa antica e terribile razza - e invece no, come vedremo. I nani sono finalmente liberi. Gli Umani eleggono il loro re, Uther, che fonda la città di Argard. L'ordine della Mano Bianca nuove verso Kush Lenora per liberarsi di formian ed elfi scuri, ma vengono da questi schiacciati e dispersi. In battaglia muoiono Garathiel e - ahimé - l'amatissimo Omblezè. L'ordine della Mano Bianca è disperso e l'era dei Draghi ha fine.

Terza era (Era degli Uomini)

Anno Azione
La Luce Perpetua indaga sulla scomparsa dei draghi. E cosa scopre? Niente! I formian intanto dismettono l'alleanza con gli elfi scuri e li condannano a fuggire e rinchiudersi a Tes Lenora. Gli elfi scuri giurano vendetta. Aasiat guida gli gnomi alla conquista di Kanak proprio mentre gli elfi scuri sembrano in declino. Gli elfi scuri giurano vendetta. Alcuni eventi climatici inspiegabili - un intervento divino? - bonificano le paludi di Astalia che diviene una foresta umida.
Gli elfi silvani fondano Aldenor. Creano un esercito di ribelli contro il giogo di elfi scuri e formian, noti come le Lame di Aldenor. Belanor è incazzato come una biscia, lascia ai formian godersi la conquista di Tes Lenora per riprendersi Kanak. Aasiat viene catturato e torturato.
Il coboldo Noldan, approffittando dei disordini, fonda la città di Yorkew.
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License