Fostar Neil
stokesbook-d4yjt07.jpg

Fostar Neil, Umano, Chierico 4°, CB

Fostar è un uomo sulla quarantina, alto e robusto, porta i capelli lunghi alle spalle e la barba incolta.

Nato orfano e cresciuto nel quartiere del porto di Ragadorn, ha avuto come sola maestra la strada e ha abbandonato ben presto la vita del garzone per entrare a far parte di una piccola banda di malviventi. A vent'anni, durante un assalto ad una carovana sulla strada per Holmgard, i suoi compagni sono stati trucidati e lui si è salvato per miracolo: in questa occasione, ha avuto una visione…un vecchio viandante che faceva parte della carovana gli ha offerto da bere. Fostar si è svegliato in un piccolo tempio lungo la strada, e ha scoperto di avere dei poteri. Poco più tardi, un capitano di ventura di nome Rimoah, lo ha incontrato e lo ha invitato a far parte della sua compagnia. Da questo momento, Fostar ha seguito Rimoah, ma soprattutto ha iniziato un percorso interiore di riflessione che lo ha portato ad abbracciare la fede, promettendosi di fare ciò che il vecchio aveva fatto per lui, senza per questo lasciare la parte più "vivace" della sua personalità. Egli ritiene infatti che voti e formalità non siano un modo sincero di esprimere la propria fede, ma che essere un chierico errante ed agire in prima linea fornendo aiuto e operando per la giustizia e la difesa dei deboli sia davvero l'unico modo corretto di agire.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License